È stato inaugurato il centro culturale “Casa d’Italia”

L’Associazione degli Italiani di Romania – RO.AS.IT.  ha inaugurato il centro culturale “Casa d’Italia”.

L`evento si è svolto sabato 31 gennaio 2015, alla presenza di importanti funzionari che rappresentano la Presidenza della Romania, il Governo della Romania, il Parlamento, Il Parlamento Europeo, l’Ambasciata e il Consolato d’Italia, l’Istituto Italiano di Cultura e la società civile.

“Tra l’istituzione della presidenza e l’Associazione degli Italiani di Romania c’è una partnership morale. Vi trasmetto il messaggio d’amicizia e di sostegno da parte del signor presidente Iohannis che, come gia sapete, a sua volta appartiene ad una minoranza nazionale”, ha detto il consigliere presidenziale Sergiu Nistor. A sua volta, la signora Ramona Manescu, ha apprezzato il lavoro dell’Associazione degli Italiani di Romania e ha detto che sarà un alleato nei progetti europei della RO.AS.IT. A questo coro si è unito anche il discorso del sottosegretario di stato, signora Christinae Gertrud Cosmatu, del Dipartimento per le Relazioni Interetniche.

Lo stato italiano è stato rappresentato dal console Valerio Piras, che ha preso la parola e dal direttore dell’Istituto Italiano di Cultura, Ezio Peraro. Erano anche presenti i rappresentanti delle istituzioni scolastiche, la delegazione del liceo Dante Alighieri è stata guidata dalla signora direttrice Maria Dan, che ha presentato i progressi compiuti nel settore dell’insegnamento della madrelingua italiana, a cui sono state riservate di anno in anno, un numero crescente di classi, dalla preparazione all’ultimo anno di liceo.

Dell’Associazione degli Italiani di Romania – RO.AS.IT. hanno preso la parola la presidente, signora Ioana Grosaru e la responsabile delle attività culturali del centro, la signora Olimpia Coroama. Sono anche intervenuti illustri ospiti del settore culturale, che hanno sottolineato l’influenza italiana nell’architettura, nel teatro e nella musica: acad. Razvan Theodorescu, Sorana Georgescu Gorjan, Jean Cazaban e dr Ilinca Dumitrecu.

Sempre nel giorno dell’inaugurazione, “Casa d’Italia” ha ospitato il primo spettacolo di musica italiana, con i tenori Antonio Furnari e Sorin Ursan, e con il complesso “Insieme, dal Collegio d’arte “Ciprian Porumbescu” di Suceava, composto da Stefan Lupu, Eduard Hanuseac e Alexandru Devesievici. Nel programma non poteva mancare la poesia, il professor Antonio Rizzo ha recitato due poemi significativi della letteratura italiana.

Lo spettacolo è stato ripetuto per i membri della RO.AS.IT. che sono intervenuti nella seconda parte dell’evento. Tra i bucarestini, all’inaugurazione del centro culturale hanno partecipato i rappresentanti delle filiali RO.AS.IT. di Suceava, Galati, Bacău, Pitesti, Brezoi, Iasi e Petrosani.

Anunțuri
Acest articol a fost publicat în Stiri și etichetat , , . Pune un semn de carte cu legătura permanentă.

Lasă un răspuns

Completează mai jos detaliile tale sau dă clic pe un icon pentru a te autentifica:

Logo WordPress.com

Comentezi folosind contul tău WordPress.com. Dezautentificare / Schimbă )

Poză Twitter

Comentezi folosind contul tău Twitter. Dezautentificare / Schimbă )

Fotografie Facebook

Comentezi folosind contul tău Facebook. Dezautentificare / Schimbă )

Fotografie Google+

Comentezi folosind contul tău Google+. Dezautentificare / Schimbă )

Conectare la %s