Napolitano ricevuto con tutti gli onori a Bucarest

Il presidente italiano, Giorgio Napolitano, è stato ricevuto con tutti gli onori dal suo omologo romeno, Traian Basescu, nella visita a Bucarest conclusa oggi.  Nella capitale romena, Napolitano ha incontrato anche il presidente del Senato, Mircea Geoana, e quello della Camera, Roberta Anastase. Napolitano, infine, questa mattina, ha avuto un colloquio con il premier Emil Boc presso Palazzo Victoria ed ha aperto il Forum economico “L’Italia internazionale in Romania”, organizzato da Confindustria Romania. Come sottolineato da Boc, l’Italia è il secondo partner commerciale della Romania e e il sesto investitore straniero, a dimostrazione dei forti rapporti economici esistenti tra i due paesi.
Il presidente Basescu, invece, ha posto l’accento sui legami „storici” tra i due paesi e si è detto “impressionato” dai festeggiamenti organizzati a Roma il 2 giugno scorso, in occasione della festa della Repubblica per i 150 anni dell’Unità d’Italia, e ha ringraziato Napolitano per l’invito. Il capo dello Stato italiano, dal canto suo, ha ringraziato Basescu per aver partecipato ai festeggiamenti e ha speso parole di elogio per la grande vicinanza fra il popolo romeno e quello italiano.

“I rapporti fra Italia e Romania sono intrecciati, dato l’importante flusso d’italiani in Romania e dei romeni in Italia”, ha detto il presidente italiano, Giorgio Napolitano, nel corso del suo incontro con l’omologo romeno, Traian Basescu, a Bucarest. Il presidente italiano ha poi ribadito “la fondamentale vicinanza politica fra l’Italia e la Romania nel contesto europeo”. “Nell’incontro abbiamo discusso dell’Europa, sapendo che in tal modo avremmo parlato di Romania e di Italia” ha sottolineato Napolitano, al termine del colloquio a porte chiuse fra la delegazione italiana e quella romena. Il presidente Basescu, da parte sua, ha posto l’accento sulla “eccellente collaborazione politica ed economica” tra i due paesi, mentre Napolitano ha ricordato l’ottima collaborazione nel campo imprenditoriale fra la Romania e l’Italia, caratterizzata da una forte presenza di imprese italiane in Romania, le quali hanno contribuito allo sviluppo dell’economia romena e dalla presenza di oltre un milione di lavoratori romeni in Italia.

Sostegno all’integrazione della Romania nello spazio Schengen

“Siamo contenti che la presenza della comunità romena in Italia si sta consolidando a dispetto dei luoghi comuni e gli atteggiamenti xenofobi”, ha detto Napolitano, aggiungendo che la comunità romena si integra in Italia nel rispetto delle leggi e della Costituzione del paese. “E’ importante che si abbia un’integrazione più stretta nel rispetto della tradizioni della comunità romena”, ha precisato Napolitano. Il capo dello Stato italiano ha inoltre annunciato di aver firmato il riconoscimento della Chiesa ortodossa romena in Italia.
Napolitano ha ribadito il pieno sostegno dell’Italia all’integrazione della Romania nello spazio Schengen e ha parlato di una politica di bilancio dell’Unione europea per il periodo 2014-2020 che non sia marcata da “arretramenti ed indebolimenti”. Napolitano, inoltre, ha menzionato anche i disagi dell’economia italiana nel contesto dell’immigrazione romena nella Penisola. “E’ ovvio che un’economia che non cresce abbastanza non offre molte opportunità di lavoro per gli immigrati”, ha detto Napolitano, che comunque ha respinto l’introduzione di restrizioni al mercato di lavoro italiano per gli immigrati romeni. (fonte: Agenzia Nova)

Anunțuri
Acest articol a fost publicat în Nr. 13 octombrie 2011 și etichetat , , . Pune un semn de carte cu legătura permanentă.

Lasă un răspuns

Completează mai jos detaliile tale sau dă clic pe un icon pentru a te autentifica:

Logo WordPress.com

Comentezi folosind contul tău WordPress.com. Dezautentificare / Schimbă )

Poză Twitter

Comentezi folosind contul tău Twitter. Dezautentificare / Schimbă )

Fotografie Facebook

Comentezi folosind contul tău Facebook. Dezautentificare / Schimbă )

Fotografie Google+

Comentezi folosind contul tău Google+. Dezautentificare / Schimbă )

Conectare la %s